venerdì 21 giugno 2019

Trilogia: è arrivata la nuova edizione!


Già disponibile in ebook e presto anche in versione cartacea, la trilogia "Pirin" con una rinnovata e spettacolare veste grafica! Se non l'avete già fatto, un'ottima occasione per scoprire questo fantastico universo di epic fantasy!

mercoledì 29 maggio 2019

Tasar: dall'app store ai romanzi!



Nate inizialmente come spin-off della saga destinato all'app Playtrip, le avventure di Tasar diventano oggi dei romanzi, disponibili fin da subito in eBook e presto anche come libri cartacei!
Nel passaggio alla versione letteraria, le storie di Tasar mantengono il loro spirito in qualche modo interattivo nel senso che anche qui saranno i lettori a decidere che percorso seguire, potendo scegliere tra una via luminosa e una oscura. 
Al momento sono stati pubblicati quattro volumi: "Tasar - Parte Prima - L'Apprendista", "Tasar - Parte Seconda - Il Canto della Foresta", "Tasar - Parte Seconda - La Strada di Sangue" e "Tasar - Parte Terza - Un passato non ancora accaduto", ma è probabile che le avventure del protagonista continueranno anche se attualmente non conosciamo i titoli per la Parte Quarta o eventuali successive. 

lunedì 29 aprile 2019

Recensione della saga su "Books on the road"



Riportiamo qui la recensione della saga curata da Simona Mastrangeli per "Books on the road":

Stiamo parlando di tre libri veramente spettacolari. Se cercate un Epic fantasy che si rispetti vi consiglio di perdervi in questo mondo per ore ed ore. Già, perché vi prenderà un po’ di tempo!Ricchi nei dettagli, particolareggiati con la minuzia di uno sceneggiatore, sono i libri ideali per gli amanti del genere.Andiamo a scoprire insieme il perché!

1. IL MONDO

L’autore crea un mondo originale che affianca a quello più classico della tradizione tolkeniana *seppur anch’esso rivisitato*.

Troviamo popoli nuovi come i Fhegòlnori, i popoli del Sottosuolo e dei Draconieri. Ogni popolo ha storie e tradizioni da scoprire, che vengono fuori nel corso degli episodi in cui è suddiviso il libro.
2. LA STRUTTURA
Il primo romanzo è diviso in nove parti, a loro volta suddivise in più capitoli brevi, che permettono più pause al lettore (fattore positivo essendo questo un Fantasy piuttosto impegnativo).

In ciascuno si affronta un racconto della storia dei Pirin che Helewen tramanda a Domenir.

VOLUME PRIMO: LE MEMORIE DI HELEWEN
Inizia con il viaggio in barca del giovane scriba Nhalfòrdon-Domenir, che vuole trascrivere le memorie di re Helewen. È il punto di vista dello stesso Helewen, a guidarci nel reame dei Pirin, spiegando al lettore simboli divini, creature, oggetti magici, e popoli.

Se vogliamo possiamo comparare questo libro a un testo mistico-filosofico in cui lo scopo della lettura non è tanto la storia in sé, quanto ciò che questa vuole trasmettere.

VOLUME SECONDO: HAIRAM REGINA

Si snoda attorno al passato di Helewen, le vicissitudini che hanno contraddistinto la sua giovinezza. È più scorrevole del primo libro, più veloce e dinamico, con quel pizzico di avventura che è in grado di far empatizzare con il personaggio.

VOLUME TERZO: LE GESTA DI NHALBAR

Riporta la narrazione al “presente”, svelando gli enigmi del secondo libro e portando la saga alla sua conclusione. Non posso svelare oltre, ma è il libro che più degli altri mi ha appassionato.

In conclusione reputo questa trilogia un percorso spirituale, una linea tra passato e presente dalle sfumature mistiche. Un tratto distintivo è lo stile barocco, che bene si intreccia con l’epicità della saga, ma che al contempo può penalizzarlo e far rinunciare i meno coraggiosi.

La lettura è un’esperienza a 360 gradi, che consente al lettore di immergersi completamente in questo mondo così diverso e magico.

Assolutamente consigliato, anche grazie alla cura con cui è stato stampato il libro!

lunedì 4 marzo 2019

Recensione della saga su "Il Salotto dei Betta"


Riportiamo qui di seguito la recensione della saga "Pirin" curata da Carolina Paoli per il blog letterario "Il Salotto dei Betta":

Ciao a tutti, oggi nuova recensione!^^
In questa occasione vorrei parlarvi di una saga fantasy composta da tre volumi. Si tratta di “Pirin” dell’autore Sebastiano B. Brocchi.
Il primo volume si intitola “Le memorie di Helewen”, il secondo “Hairam Regina” e il terzo “Le gesta di Nhalbar”.

"Pirin" è una saga intrisa di magia e di poesia; è ricca di personaggi, paesaggi e avventure fantastiche. Parlare singolarmente di questi tre romanzi è impossibile, sia per la lunghezza della saga completa (sono ben 1204 pagine in totale) sia per la complessità e la ricchezza della trama, perciò mi limiterò a riportare la sinossi così come la si può trovare su Amazon:
“Ti dirò ciò che so: i due pezzi della corona sono stati forgiati dal Dio Belhagard in persona, in un tempo immemorabile. Forgiò i due semicerchi con il ferro più vile e senza valore. Tuttavia, riversò in essi un incantesimo: quando la corona, una volta risaldata, fosse finita in mano alla persona predestinata a portarla, il ferro si sarebbe tramutato nell’oro più splendente. Così si conoscerà il Re del Mondo quando la corona diventerà d’oro. Fino ad allora, il mondo apparterrà a Belhagard.”

Dunque, il primo libro della trilogia si apre con l’arrivo di Domenir a Villa delle Magnolie, la residenza del suo padrino Helewen, un uomo misterioso e solitario appartenente ad un’antichissima razza semidivina, quella dei Pirin. Quindi Domenir farà da scriba a Helewen, riportando nero su bianco dapprima la storia della nascita della mistica razza dei Pirin e poi dell'intera sua vita.
Da qui in poi sarà un tuffo nel passato con una narrazione in prima persona dal punto di vista di Helewen, con alcuni ritorni al presente e quindi alla narrazione in terza persona. Una storia nella storia, anzi più storie in una come se fosse una specie di matrioska, fino ad arrivare all’epilogo nel presente.
“Pirin” abbonda di leggende e di personaggi, può risultare arduo ricordarsi di tutti i nomi. Le vite di decine di persone e creature più o meno rilevanti si intrecciano tra loro (a volte per breve tempo, a volte per sempre) ma questo intreccio non si annoda mai, ma anzi scorre sempre liscio.
L'esposizione delle numerose vicende non annoia e non confonde. L'abbondanza delle pagine non è per dare maggior volume ai libri, tutto ciò che accade ha un suo perché, come se fosse fondamentale, ecco. "Pirin" non risulta essere una lettura pesante per la sua mole, anzi ho provato sempre più curiosità andando avanti, una vera e propria sete di conoscenza di questo mondo immaginario e fantastico sotto ogni punto di vista.
Alla fine del terzo, nell’epilogo come detto in precedenza, ritorneremo al “presente”, per così dire, con Domenir ed Helewen proprio come in apertura.

ALCUNE CONSIDERAZIONI "EXTRA".
L'autore, Sebastiano, potrei definirlo come un "artista completo”: non solo ha raccontato una storia epica ed avvincente con un linguaggio per certi versi poetico - seppur sempre in prosa - dettagliato e mai pesante, ma è riuscito a farmi immergere ancora di più nel suo fantastico mondo grazie alle rappresentazioni di luoghi, personaggi oppure oggetti disegnate di suo stesso pugno.
Nella saga sono presenti anche delle vere e proprie poesie, litanie evocative e addirittura spartiti musicali.
"Pirin" è molto più di una una saga fantasy: sono tre libri intrisi di letteratura, arte magica e musica. È un'opera completa e perfetta a parer mio, che vi consiglio vivamente. Sono certa che vi piacerà!


domenica 17 febbraio 2019

È in lavorazione la terza avventura di Tasar



I viaggiatori amanti dello storytelling potranno presto gustare, sull'app Playtrip, una nuova avventura spin-off della saga dei Pirin: "TASAR - Parte Terza - Un passato non ancora accaduto". L'autore, Sebastiano B. Brocchi, anticipa che si tratterà di un capitolo fondamentale in cui si susseguiranno rivelazioni capaci di ribaltare completamente molte delle presunte certezze del protagonista (e del lettore con lui). Continuate a seguirci per restare aggiornati sulla data di rilascio di questa nuova storia!



martedì 12 febbraio 2019

Eselmir, nomination come Best Writing - Drama 2018


"Eselmir e i cinque doni magici" (Stelex Software) è stato nominato per il premio "Best Writing - Drama" agli Aggie Awards 2018, indetti dal sito Adventures Gamers!
Se avete amato l'avventura videoludica della saga dei "Pirin", anche voi potete votare Eselmir visitando la pagina: 

domenica 3 febbraio 2019

La lettera "O" ora consultabile sul Vocabolario



A partire da questo mese, sul "Vocabolario della lingua di Lothriel" è disponibile la sezione dedicata alla lettera "O", con una selezione dei principali vocaboli. Ulteriori aggiunte e aggiornamenti saranno effettuati nei prossimi mesi, così come le sezioni dedicate alle successive lettere dell'alfabeto...