domenica 24 aprile 2016

La lettera "L" ora consultabile sul Vocabolario



A partire da questo mese, sul "Vocabolario della lingua di Lothriel" è disponibile la sezione dedicata alla lettera "L", con una selezione dei principali vocaboli. Ulteriori aggiunte e aggiornamenti saranno effettuati nei prossimi mesi, così come le sezioni dedicate alle successive lettere dell'alfabeto...

mercoledì 20 aprile 2016

Gli Elfi di Chireh Riel



Terzo grande centro della cultura elfica di Asur, Chireh Riel è anche uno dei luoghi del continente più intrisi di magia e mistero. Sacerdoti e vestali di questo antichissimo santuario nel cuore della foresta custodiscono la preziosa e sacra gemma con cui la vita fu donata al mondo; e sono tenuti in grande stima come consiglieri e guaritori. Detentori di molti segreti sull'origine degli esseri, i maghi di Chireh Riel furono anche responsabili della creazione di diverse creature fatate, animali ibridi generati con incantesimi e destinati a sorvegliare luoghi importanti e oggetti preziosi, o a servire eroi e sovrani. 
Sempre a Chireh Riel hanno sede alcuni dei più raffinati creatori di gioielli, capaci di realizzare elaboratissimi pendenti, orecchini, diademi, fibbie e oggetti artigianali impreziositi da metalli preziosi e gemme variopinte. Gioielli che, come gran parte della produzione artigianale degli Elfi Asi, s'ispirano alle forme della natura, e in particolare dei fiori, delle foglie e delle farfalle. 

domenica 17 aprile 2016

Videogame Eselmir: affilate la vostra curiosità per Fantasy Basel!



Molto presto il nostro Eselmir approderà nell'animato e poliedrico contesto della fiera Fantasy Basel, che si terrà dal 5 al 7 maggio di quest'anno nella città svizzera di Basilea. Qui i ragazzi della Stelex Software mostreranno al pubblico di che pasta è fatto il nostro nuovo eroe, attraverso trailer, anteprime e la possibilità di provare alcune sequenze di gioco. Un'occasione immancabile per avventurarsi con l'immaginazione nelle terre magiche dei Pirin, nate dalla penna di Sebastiano B. Brocchi, e lasciarsi incantare da alcune delle melodie epiche e fiabesche della colonna sonora, opera del talento di Marco Santilli, Filippo Zanoli, Reydana e Francesca Lago. Nel frattempo, per addolcire l'attesa, pubblichiamo la locandina che chiude il cerchio dei cinque doni magici: la spada di Theoson. Continuate a seguirci per restare aggiornati!


martedì 12 aprile 2016

Stelex Software a Grafik16 e Ticino Games Week






In attesa della sua commercializzazione, il videogame "Eselmir e i cinque doni magici" (in corso di sviluppo presso la software house ticinese Stelex Software) inizia a farsi conoscere e apprezzare dal pubblico delle fiere di settore. Le ultime ad aver ospitato un incontro ravvicinato con il nostro eroe fantasy sono state l'importante Grafik 16 di Zurigo (18-20 marzo) e la neonata Games Week luganese (2-3 aprile). Quest'ultima ha visto anche la partecipazione di Filippo Zanoli, che ha improvvisato alcuni brani della colonna sonora. Alcune foto dagli stand:








venerdì 1 aprile 2016

I Daja, sacerdoti della foresta



Il termine Daja, traducibile come "druido" o "sciamano", si riferisce a un'antica e molto rispettata casta di maghi della foresta. Questi ultimi conducono perlopiù vite da eremiti in luoghi solitari come grotte, cascine, capanne sugli alberi o case scavate nella roccia; con l'unica compagnia degli animali o, in certi casi, di un discepolo. Esistono tuttavia particolari occasioni e festività legate ai cicli naturali, durante le quali i druidi si ritrovano in concilio presso santuari megalitici o cerchi di dolmen per discutere fra loro, presentare i nuovi discepoli al consiglio degli anziani e celebrare riti tramandati dalla loro comunità. Alcuni druidi ricevono presso i loro eremi i malati che si presentano loro bisognosi di cure, oppure sono essi stessi che visitano sporadicamente i villaggi per prestare soccorso ai sofferenti. Ogni Daja dispone di un bastone o scettro magico per scagliare incantesimi, spesso intagliato e decorato con simboli animali o vegetali; e di un dajason o falcetto d'oro per cogliere le erbe officinali. Si dice che i Daja più sapienti siano persino in grado di assumere le sembianze dei loro animali totemici.